Supplenze annuali e lontano da casa: spesso necessarie per diventare insegnante

   
Supplenze annuali e lontano da casa: spesso necessarie per diventare insegnante

Diventare insegnante è spesso un percorso lungo e complesso. Oltre ai titoli di studio necessari, serve molta passione e impegno, con la consapevolezza che, prima di diventare insegnante di ruolo occorre tempo e pazienza, e potrebbe essere necessario fare supplenze annuali e lontano da casa.

Per diventare insegnante si possono percorrere diverse strade. Per diventare insegnante alla scuola d'infanzia o primaria occorre una laurea abilitante come quella in Scienze della Formazione Primaria.

Per insegnare alle scuole medie e superiori invece, occorre superare un concorso pubblico, dopo il quale si parteciperà al FIT, ovvero un percorso di Formazione Iniziale e Tirocinio, al termine del quale si potrà diventare insegnanti di ruolo.

Per chi ancora non è insegnante, esistono due modi per iniziare a insegnare e a fare esperienza: il primo è l'invio della messa a disposizione o l'iscrizione alla piattaforma supplenti.it.

Supplenti.it conta oltre 90.000 curriculum di aspiranti supplenti, ed è il sito maggiormente consultato dagli istituti scolastici per la ricerca di supplenti e personale ATA.

La procedura è semplice: è sufficiente registrarsi sul sito, inserire i propri dati personali e titoli di studio, e selezionare la provincia e ordine di scuola dove si è interessati a lavorare.

Le scuole di quella provincia visioneranno il curriculum del supplente se corrisponde alle caratteristiche da loro richieste e potranno contattarlo.

L' altro modo è l'iscrizione nelle graduatorie di istituto in seconda o terza fascia in attesa di essere contattati.

In entrambi i casi, può essere necessario adattarsi a insegnare anche a molti chilometri di distanza da casa, ad esempio trasferendosi da Sud a Nord, perché i posti vacanti per supplenze sono soprattutto in Nord Italia.

E' quindi importante, nella scelta della provincia sulla piattaforma supplenti.it, nell'iscrizione in graduatoria o nell'invio della messa a disposizione, tenere in considerazione soprattutto le province e le città del Nord, per avere maggiori probabilità di essere contattati e iniziare la propria carriera nell'ambito scolastico.

ENTRA NEL MONDO DI SUPPLENTI.IT